Da martedì seconda ondata di caldo africano

Le temperature al Centro-Sud arriveranno a sfiorare i 40°C. Qualche temporale sulle Alpi

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Flavio Galbiati

Il rinforzo dell’alta pressione favorirà condizioni di tempo stabile in gran parte del Paese, soprattutto al Centro-Sud dove torna ad essere protagonista assoluto il sole. Le regioni settentrionali, invece, verranno lambite da una debole perturbazione che causerà più che altro dei temporanei annuvolamenti associati a locali precipitazioni solamente nel settore alpino centro-orientale. Le temperature, al momento in linea con le medie stagionali o solo leggermente sopra, sono destinate ad aumentare gradualmente nel corso della nuova settimana che si prospetta molto calda. Infatti, proprio in quest’ultimo scorcio di luglio, prenderà forma una intensa ondata di calore determinata dall’espansione verso il Mediterraneo e l’Europa meridionale dell’Anticiclone Nord-Africano che, oltre a favorire condizioni di tempo stabile e soleggiato, porterà le temperature ben oltre la media, specialmente da metà settimana.



Le previsioni per le prossime ore.

Da martedì seconda ondata di caldo africano | NEWS METEO.IT

Estate protagonista la prossima settimana. Il rinforzo dell’alta pressione di matrice nord-africana verso l’Europa meridionale e la regione alpina abbraccerà anche l’Italia dove ci attende quindi una fine di luglio decisamente più stabile, soleggiata e, soprattutto, molto calda. La massa d’aria di origine sub-tropicale associata all’alta pressione infatti causerà una generale intensificazione del caldo e dell’afa con temperature che da nord a sud supereranno abbondantemente i 30 gradi. I dati attualmente a nostra disposizione confermano che da martedì prenderà il via una seconda intensa ondata di calore della stagione, che investirà più direttamente l’Emilia Romagna e le regioni centro-meridionali dove, a partire da metà settimana, si supereranno i 35 gradi con punte massime che potranno sfiorare la soglia dei 40 gradi. Più ai margini il resto del Nord dove, tra mercoledì e giovedì, lievi infiltrazioni di aria più fresca atlantica potrebbero favorire la formazione di locali temporali nei settori alpini. Nel dettaglio mercoledì giornata soleggiata in gran parte dell’Italia con nubi passeggere in transito tra il Nord-Est e le regioni centrali. Instabilità pomeridiana sulle zone alpine e prealpine con locali temporali più probabili sui rilievi lombardi e sulle Alpi orientali. Caldo in aumento un po’ ovunque, con temperature in aumento sia nei valori minimi, che in molti casi non scenderanno al di sotto dei 22-24 gradi, sia nelle massime, che raggiungeranno punte di 35-37 gradi nella bassa Pianura Padana, nelle zone interne e tirreniche del Centro-Sud e nelle Isole maggiori. Non si escludono locali picchi poco superiori nelle aree interne di Sicilia e Sardegna. Venti deboli a prevalente regime di brezza. Giovedì avremo una giornata con condizioni simili, ma con una minore instabilità sulle zone alpine.

Da martedì seconda ondata di caldo africano | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette