Meteo-bufale: come si diffondono?

Le previsioni del tempo sono fornite da meteorologi? Impossibile saperlo. In Italia non esistono regole e non c'è controllo

| Redatto da Meteo.it

Questa estate ne abbiamo avuto un piccolo esempio con l’inverno glaciale, ma le meteo-bufale trovano sempre troppo spazio, online e non solo, durante tutto l’anno: d’estate con il falso scoop sull'inverno polare, d’inverno con le fanta-anticipazioni di un’estate estremamente fredda e piovosa. Purtroppo alla meteorologia seria, fatta da professionisti, vengono spesso preferite notizie con nomi di fantasia attira-click come “caronte, poppea o minerva” che non fanno altro che alimentare l’allarmismo, la disinformazione e la diffusione delle meteo-bufale. Come mai? Purtroppo la meteorologia italiana è una giungla, senza regole e senza controlli.

Vi piacerebbe sapere se le previsioni del tempo che controllate quotidianamente sono fornite da meteorologi? In Italia è impossibile saperlo. Quindi come fare per scegliere un servizio di qualità, districandosi tra le mille offerte di previsioni del tempo? Ci sono tre fattori da tenere presente per non sbagliare: la professionalità, l’organizzazione e soprattutto il controllo. 

Vi fidereste di mangiare in un ristorante sapendo che non ha mai ricevuto nessun controllo e senza sapere se chi cucina è un vero cuoco? Vi fidereste di andare da un medico senza sapere se è davvero laureato in medicina?
Ebbene per le previsioni del tempo in Italia non esistono controlli e spesso alcuni siti esercitano la professione senza avere in azienda nessun meteorologo certificato. 

Meteo-bufale: come si diffondono? | NEWS METEO.IT

Se prima di una visita o di un intervento volete sapere se un chirurgo o un odontotecnico è un professionista potete consultare l’ordine dei medici disponibile anche sul web, ma se voleste sapere se Andrea Giuliacci è un meteorologo professionista con laurea in Fisica dell’Atmosfera come potreste fare? In nessun modo, vi potete solo fidare.

Meteo.it si è organizzato ed ha volontariamente fatto certificare i propri meteorologi. Ad oggi i meteorologi di Meteo.it sono tutti laureati in Fisica e sono gli unici meteorologi privati ad avere una doppia certificazione, entrambe riconosciute dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale.

Ma se voleste sapere quali sono i meteorologi professionisti di Meteo.it? E se voleste sapere se un altro sito ha dei meteorologi in azienda e se questi hanno davvero i requisiti universitari e professionali per dirvi che tempo farà domani? Impossibile.

In Italia non c’è una Legge che regolamenti la meteorologia, non ci sono regole e non ci sono controlli. Forse le previsioni che avete seguito negli ultimi mesi sono state realizzate da un esperto di marketing o da un diplomato in ragioneria.

Questa confusione è ancora più grave se consideriamo che la meteorologia ha ormai assunto un’importanza quasi vitale per molti settori economici come il turismo e l’agricoltura. Inoltre i cambiamenti climatici e i fenomeni sempre più intensi che colpiscono il nostro territorio impongono che la materia delle previsioni del tempo venga trattata solo da veri addetti ai lavori e da professionisti con certificazioni riconosciute dalla WMO, l’Organizzazione Meteorologica Mondiale.
Bisogna dire basta agli improvvisati, bisogna pretendere che ci sia una Legge dedicata a questo settore, bisogna pretendere che siano controlli e verifiche che tutelino prima di tutto il cittadino e gli operatori dei settori coinvolti dalle bizze del meteo.

Meteo-bufale: come si diffondono? | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette